10 indicatori di recessione

I segnali di default del Paese ci sono tutti: suicidi di imprenditori, pensionati e lavoratori che non riescono a pagare i debiti; la pressione fiscale in aumento, tassare tutto è il “nuovo” slogan, e conseguente depressione dei consumi degli italiani nelle misurazioni Istat. Ma ci sono altri piccoli dettagli che ci mettono in allarme. Eccoli.

  1. Filippa Lagerbäck che mentre chiede fondi per Action Aid e salvare bambini africani dice: “so che anche in Italia le cose non vanno molto bene”
  2. Nicolas Sarkozy che si toglie l’orologio da 55.000 euro per non farselo fregare prima di salutare i suoi elettori
  3. La madre di Umberto Bossi intervistata al Giornale: “A Umberto non ho fatto le mani per rubare”. E’ per questo che Umberto ha portato moglie e figli nel partito?
  4. Tangenti pagate in cozze pelose (a sua insaputa) per il sindaco di Bari Michele Emiliano
  5. Ikea che sposta la produzione dalla Cina all’Italia perché le costa meno
  6. La tragica pubblicità della Fiat Panda con retorica da “italiani brava gente”
  7. Milly Carlucci che rinuncia all’autista
  8. Lapo Elkann che organizza un party cui presenziano icone degli anni Settanta, Ottanta, Novanta. Costavano meno
  9. Borghezio che propone di vendere la Campania e la Sicilia agli USA
  10. Beppe Grillo che presenta il Movimento 5 stelle, gratis!!!

Per fortuna Benedetta Parodi continua a cucinare vestita con abiti Missoni e Prada, senza mai sporcarsi (forse il cibo è finto), e il consumo di eroina e cocaina tra studenti è in aumento. E poi c’è il viaggio di gruppo di Formigoni, a Parigi e ai Caraibi, che non si ricorda d’aver fatto. E’ da poveri sfigati ricordarsi ogni vacanza. C’è ancora tempo per il default.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...