Vine, la nuova applicazione di Twitter che tira fuori lo Spielberg in voi

E dopo le foto di pranzi, cene e tramonti di Instagram vennero i video di Vine. Twitter ha lanciato-acquistato un’applicazione iOS app, non ancora disponibile per Android, che consente la registrazione e la condivisione di micro filmati di sei secondi montati in ripresa, premendo semplicemente lo schermo del cellulare. L’hanno chiamata punctuated recording, ma è una tecnica nota ai cameraman fin dagli anni ’60, tra cui Danny Williams della Factory di Andy Warhols, come in-camera editing.

Spiegare come funziona Vine è piuttosto facile: scaricate l’applicazione gratuita sull’Iphone, se lo avete, registratevi ed eseguite il log-in, una volta connessi dirigete il cellulare verso un soggetto e iniziate a registrare premendo lo schermo col dito, da cui punctuated recording, e rilasciando per sospendere. Twitter si mantiene fedele al concetto di microblogging: limitazione di 140 caratteri testuali e sei secondi di immagini animate in loop. Mario Monti, tra l’altro, è uno dei primi politici ad averla utilizzata.

E’ un ibrido tra GIF animate e video con il sonoro.

Dopo la vendita di Instagram a Facebook per un miliardo di dollari e la conseguente esclusione di Twitter dalla condivisione diretta delle foto filtrate e hipsterizzate, Vine è il modo migliore che Twitter ha per generare contenuti “propri” senza passare da altre App e aziende. La vera novità non è poter registrare o montare o condividere video.  tutto questo c’era già ma non ha funzionato perché entrare in un social network vuoto e senza contenuti né utenti è più difficile. Twitter ha oltre un miliardo di utenti che stanno già sperimentando le fino a oggi inespresse velleità registiche. Se il messaggio di Twitter fino a oggi era “io dico” oggi è anche: “io mostro”. Ognuno sperimenterà grammatiche vecchie e nuove, inquadrature fisse o iper-segmentate, effetti Kulešov o effetti da cinematografia attrazione delle origini, fino a trovare un modo originale di comunicare. E’ facile ipotizzare l’influenza che avrà sulla pubblicità in sei secondi, niente più banner.

Se avete tempo da perdere visitate Vinepeek, dove trovate lo streaming di Vine  in tempo reale, ed è una delle cose più mesmerizzanti di questa domenica, e forse anche delle prossime. Ho visto scarpe che camminano da sole e altri spettacoli di magia  realizzati con l’effetto stop-motion caro a Georges-Jean Méliès; vedute senza stacchi di ragazzi attorno al tavolo di un bar, di onde del mare, di un quadro e di piante grasse; micro-scene montate di bambini che spaventano a morte adulti; gente che  beve il caffè, mangia torte, cuce. E naturalmente ho visto gli immancabili animali.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...