L’uso improprio del corpo delle donne vs l’uso improprio dell’italiano

Per la rubrica Cervelli in Fuga, vi presento Laura Corradi, ricercatrice cinquantatreenne nell’Università degli Studi della Calabria a cui hanno tolto il corso di Gender Studies. Poverina. Eh sì, lo so, troppe sorprese in una volta: ricercatrice in menopausa, in Calabria c’è una Università e c’è anche, anzi c’era, un corso di studi di genere.

Cosa sono i gender studies? Sono un campo interdisciplinare di studi accademici che leggono e interpretano gli oggetti culturali (film, libri, riviste ecc.) in una prospettiva di genere. Una sottocategoria sono i queer studies,  che è un po’ ciò che spesso faccio qui in termini divulgativi quando vi descrivo il funzionamento di un’applicazione per incontri sessuali o il ruolo televisivo del gay. Bene. Questo per ammettere che non mi dispiacciono. Non ho pregiudizi negativi.

Ma non ho mai pensato che i gender studies servissero a combattere la lesbofobia, per dire. Né tantomeno il femminicidio. Cioè all’interno di questo campo di studi ci sono mezze calzette come Loredana Lipperini, Giovanna Cosenza, Lorella Zanardo e altre pseudo-intellettuali con patentino di Repubblica; poi ci sono intellettuali veri, che rispetto. Conosco il lavoro di Veronica Pravadelli all’Università di Roma, ispirato alle teorie di Laura Mulvey; o quello letterario di Fabio Cleto, che ha curato una raccolta sul camp molto bella edita da Riga; o Leo Bersani che ha scritto cose complicatissime e geniali sul rapporto tra psicoanalisi, omosessualità e pratiche sessuali. Cose a cui attingo, quando sono alla mia portata. E ancora: Michael Warner, sul matrimonio omosessuale e cultura queer (lo trovate in Canone Inverso). Perdonate l’ordine non gerarchico con cui ve li ho citati. Certamente ci sono poi una serie di fricchettoni che negli Stati Uniti come in Inghilterra, dove le università costano molto, tengono corsi folli sul femminismo di Beyoncé, o sul cyberfemminismo, o femministe radicali che dichiarano di non avere la vagina; cose così. Ma lì si paga tanto, e la società è a un punto in cui sempre più senatori repubblicani si dicono favorevoli al matirmonio omosessuale. Cose che voi umani non potete neanche immaginare, eccetera.

Cito dal programma del corso 2012/2013 di Laura Corradi:

1° lunedì 11.30-13.30 44 04-mar Introduzione al corso. Studi di genere e teoria intersezionale

2° lunedì 11.30-13.30 laboratorio 11-mar l’uso improprio del corpo della donna in pubblicità

martedì 11.30-13.30 B 12-mar * il corpo della donna nei media (D. Preziosi, LZ)

martedì 11.30-13.30 B 19-mar * video ecofemminismo indiano – Vandana Shiva
giovedì 14.30-16.30 G2 21-mar * le contadine e l’eco-femminismo indiano (B. Benedetti LZ)

Può bastare così. Chi è che diceva che il significante non molla mai? Lacan? Con quelle treccine alla Corona anni ’90, a mostrare power point sulle contadine eco-femministe indiane a quindici studentesse calabresi; che scena.

Secondo Laura Corradi «c’è una svalutazione tutta italiana del lavoro delle donne: ho passato anni a correggere compiti di centinaia di studentesse, scritti a mano perché non avevano i computer, in un italiano da paura». Fermi tutti. Ma il problema se delle analfabete si iscrivono all’Università Statale della Calabria, e se scelgono un corso in cui le si rende consapevoli dell’essere donne, ma dico, sarà mai non avere il computer?! O forse è il non saper neppure scrivere. Come si fa a capire Lacan, Derrida, Foucault, Butler, come glielo insegni l’empowerment se non sanno scrivere in italiano? Forse meglio sostituirlo con un bel corso di rudimenti di grammatica, no?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...